Glossario dei termini tecnici utilizzati

CAST
L'insieme degli attori che recitano in un film.

INQUADRATURA
Detta anche Piano. E' l'unità cinematografica minima. E' la porzione di spazio "ritagliata" dall'obiettivo della macchina da presa. Può essere fissa o in movimento.

LOCATION
Luogo fisico dove viene ambientata la scena di un film.

PIANO DI LAVORAZIONE
E' il calendario delle riprese di un film, con l'indicazione del tipo e del numero di scene da girare negli intervalli orari di ogni giornata e di tutte le necessità correlate alla realizzazione di tali scene (attori, materiale scenografico, etc.).

SCALETTA
E' lo schema sintetico per punti dei passaggi salienti di un prodotto audiovisivo, elencati nell'ordine più appropriato.

SCENA
E' la narrazione di una o più azioni che avvengono nello stesso luogo e in continuità e unità temporale.

SCENEGGIATURA
E' la suddivisione del trattamento in singole scene, con l'indicazione temporale e del luogo in cui si svolgono, l'aggiunta dei dialoghi e la descrizione di tutti gli elementi visivamente rilevanti. In pratica è la traduzione su carta della sequenza di immagini di un film.

SEQUENZA
E' la serie di inquadrature che narrano una o più azioni complete. Si differenzia dalla scena perché non prevede necessariamente unità di spazio e tempo. Nel caso di sequenza realizzata con un'unica inquadratura si parla di piano sequenza.

SOGGETTO
E' un breve racconto che illustra a grandi linee la trama (o sinossi) di un film. Può essere originale o adattato da un altro soggetto esistente.

STORYBOARD
E' la rappresentazione grafica a vignette della sequenza di inquadrature che compongono un prodotto audiovisivo.

TRATTAMENTO
E' l'ampliamento narrativo del soggetto, con indicazioni visive dettagliate per ogni scena, su personaggi, ambientazioni, rumori etc.

TROUPE
L'insieme di tutte le figure professionali che partecipano alla lavorazione di un prodotto audiovisivo.